13 consigli utili per creare la perfetta “pagina servizi” di un sito web B2B

In questo articolo abbiamo riassunto 13 consigli utili per progettare la “pagina servizi” di un sito web pensato per un business B2B che tratta servizi di alta fascia. Se offri un servizio premium, rispetto ai tuoi competitors, di alto valore e hai diverse persone coinvolte nel processo di vendita, allora stai leggendo l’articolo giusto. 

Per le aziende B2B avere un sito web ben progettato e funzionale è fondamentale. Il tuo scopo finale deve essere quello di consapevolizzare il visitatore del fatto che la soluzione al suo problema o alla sua esigenza è proprio il tuo servizio. 

Compresa questa premessa, ti invitiamo a riguardare le pagine del tuo sito web con occhio critico e a porti due semplici domande: 

  • qualcosa non è chiaro?
  • la modifica di contenuti o aspetti grafici renderebbe il tuo sito migliore?

Come progettare la “pagina servizi”?

Ecco una panoramica della struttura che dovrebbe avere una “pagina servizi”:



  1. Titolo breve e descrittivo
    L’intestazione dovrebbe semplicemente comunicare quello che fai. Chiama i tuoi servizi come li chiamerebbero i tuoi visitatori. Evita definizioni vaghe e, quindi, non descrittive, come “Portiamo l’eccellenza a nuovi livelli” o “Cogli l’opportunità. Aumenta il tuo ROI”.

    Ogni visita sulla tua pagina inizia con questa domanda: sono nel posto giusto?
    È compito dell’intestazione rispondere.

  2. Focus sulle parole chiave
    Le pagine di servizio sono spesso facili da ottimizzare. Le persone sono alla costante ricerca di servizi che soddisfino i propri bisogni. Le ricerche con “intento commerciale” sono le più facili da intercettare e convertire.

    È per questo motivo che è fondamentale posizionare le proprie pagine in base alle giuste keywords.

    La chiave di successo è capire quali battaglie vale la pena combattere e quali no. L’ideale sarebbe scegliere parole chiave che hanno un elevato volume di ricerca e, al contempo, bassa concorrenza.

    Anche in questo caso entra in gioco l’efficacia dell’intestazione e del contenuto testuale.
    Un sito web ben progettato ha un’intera mappa ottimizzata per la ricerca. Ad ogni pagina devono essere assegnate parole chiave specifiche, in modo tale da essere ognuna l’opportunità giusta per attirare un visitatore molto intenzionato.

  3. Rapida credibilità visiva
    Un altro punto chiave, per rendere una pagina di servizi efficace e persuasiva, è differenziare il proprio marchio da quello dei concorrenti. Questo può essere fatto, in modo rapido, andando ad aggiungere nella parte superiore della pagina alcuni elementi differenzianti, come:
    - loghi dei clienti
    - premi
    - partnership
    - certificazioni

    Lo scopo finale è quello di creare fiducia nell’azienda. Non solo... l’aggiunta di questi “segni distintivi” sono importanti anche per differenziarsi dai competitors.

  4. Sottotitoli significativi
    I sottotitoli servono per mantenere il visitatore sulla pagina. Devono informare l’utente riguardo i contenuti presenti nella pagina. Più i titoli sono significativi, più le possibilità che il visitatore rimanga sulla pagina a leggere i contenuti sono alte.

  5. Risposte alle domande più frequenti
    Immagina che il telefono squilli. È un potenziale cliente.
    - Quali domande potrebbe porre?
    - Di cosa è preoccupato?
    - Come risponderesti?

    Le migliori “pagine servizi” emulano quella conversazione di vendita. Rispondere a domande frequenti, affrontare obiezioni comuni e fornire esempi concreti sono tre strategie efficaci che vi consigliamo di adottare. Più il visitatore è istruito, più è probabile che si trasformi in lead.

  6. Paragrafi brevi e ben formattati
    Come per i sottotitoli, anche per i paragrafi abbiamo un paio di consigli utili da darti. Non pensare a paragrafi lunghi e di difficile lettura. Concentrati sui concetti importanti che vuoi trasmettere.

    Ogni singola pagina del tuo sito web ha il pulsante “indietro”. La competizione è feroce. Se il visitatore trova il tuo contenuto difficile da consumare, sa che può trovare aiuto da qualche altra parte.

    Quindi semplifica i paragrafi troppo lunghi. Rendi la lettura visivamente più leggera, aggiungendo spazi bianchi e curando la formattazione. Inserisci:
    - elenchi puntati e numerati
    - grassetto e corsivo
    - collegamenti interni
    - parole brevi e semplici
    - Immagini multiple

    Il design è molto importante. Dimentica testi piccoli, linee molto lunghe e un contrasto di colore debole. Grigio chiaro su bianco? Chi lo leggerebbe?

  7. Testimonianze di clienti soddisfatti
    La riprova sociale è uno dei mezzi più potenti di persuasione. Mostra ai tuoi visitatori che altre persone sono felici di aver scelto il tuo marchio.

    Le testimonianze dei tuoi clienti sono spesso più dirette e incisive delle tue parole. Presentate sotto forma di video o di testo, aiutano il potenziale cliente a chiarirsi dubbi e domande.

    Le migliori recensioni hanno titoli piccoli, collocati sopra il testo o nella miniatura del video.

    Le testimonianze testuali sono anche l’opportunità per includere delle keywords in ottica SEO. Collegamento articolo: Come scrivere testimonianze
  8. Elementi visivi di supporto
    I grafici sono visivamente più accattivanti del testo. È più probabile che vengano notati e ricordati. Ti consigliamo quindi, quando possibile, di convertire parti di testo in grafiche o infografiche.

    Anche i diagrammi sono potenti. Il tuo servizio prevede un processo in più fasi? Non descriverlo solo con il testo! Mostralo con immagini e grafiche.

    Le immagini inducono i visitatori ad avvicinarsi ed interagire con il contenuto. Le migliori sono progettate su misura per la tua attività. Sono coerenti al design del tuo marchio.

    Le immagini peggiori? Fotografia di stock. Usale solo come ultima alternativa.
  9. I volti del tuo staff
    I volti sono magnetici. Siamo tutti programmati per guardare facce. Quindi le immagini di persone rendono istantaneamente una pagina più interessante.

    Più le foto sono reali, più danno legittimità all’azienda. Creano una connessione umana. Rispondono ad alcune domande importanti:
    Chi c’è dietro questo marchio? Chi c’è dietro un servizio aziendale? È un vero affare?

    Se non mostri la tua squadra, perdi un'altra occasione per differenziarti. Le persone fanno la differenza. Sei l'unica azienda con la tua squadra.

    Di solito, le piccole aziende cercano sempre di sembrare più grandi. E le grandi aziende cercano sempre di sembrare più piccole. Quello che ogni azienda invece dovrebbe fare è cercare di essere semplicemente più umana.
  10. Dati e statistiche
    Come le testimonianze, anche i dati sulla tua attività o sul valore dei tuoi servizi possono aiutare a spingere il visitatore verso la conversione.

    Oltre alle statistiche specifiche del settore o dell’azienda che puoi aggiungere, ecco alcuni esempi comuni:
    - anni di attività
    - numero di clienti / progetti di successo
    - numero di membri del team
    - tipico ritorno sull’investimento

    Ricorda, l’evidenza è la differenziazione. Chiunque può affermare qualsiasi cosa, ma non tutti possono provarlo.
    La pagina web utilizza una gerarchia visiva che guida gli occhi lungo la pagina attraverso una serie di messaggi prioritari, rispondendo domande e aggiungendo prove.

  11. Flusso pulito e semplice
    La pagina deve sapere cosa vuole che i visitatori guardino. Fai in modo che le informazioni più importanti vengano lette una alla volta.

    Le gerarchie visive vengono elaborate con cura nel processo di progettazione. Il designer controlla gli occhi del visitatore utilizzando dimensioni, posizionamento, colore e spazi bianchi.

    Quando la gerarchia visiva si allinea con la priorità della messaggistica, la pagina guida l'attenzione dei visitatori attraverso una serie di pensieri. Lo scopo è quello di aumentare la chiarezza e la fiducia mentre il visitatore scorre lungo la pagina.

    Questo è il modo in cui i contenuti e i contenitori guidano le conversioni.
  12. Profondità, dettagli e 800 parole
    Un’efficace chiamata di vendita può richiedere del tempo. Il potenziale cliente ha tante domande e le risposte del venditore devono essere dettagliate e complete.

    Allo stesso modo, il tempo di progettazione di una pagina di vendita non è breve. Bisogna pensare e approfondire ogni singolo argomento, usando da 800 a 1000 parole. Una pagina di vendita poco dettagliata e superficiale è come un addetto alle vendite che riaggancia il telefono prima che la conversazione con il potenziale cliente sia terminata.

    L'obiettivo deve essere quello di rispondere ad ogni potenziale domanda del visitatore e affrontare ogni possibile obiezione.

  13. CTA convincente
    Le pagine di vendita spesso si fermano subito prima del traguardo. Non offrirono un invito all'azione (CTA) che guida il visitatore di mettersi in contatto.

    Una pagina di vendita senza una CTA suggerisce implicitamente queste opzioni:
    - “Scorri indietro, fino all'inizio della pagina e fai clic su contatto”
    - “Premi il pulsante Indietro, torna ai risultati di ricerca e visita un altro sito web”
    - “Chiudi la scheda e vai a fare qualcos'altro”

    Quindi il primo passo è assicurarsi che la pagina abbia almeno un invito all'azione, nella parte inferiore, verso la fine della conversazione di vendita.

    Fai attenzione ai verbi. Verbi come "leggere" "imparare" e "fare clic" non sono i migliori. I pulsanti e link che inserisci possono lavorare di più di te e per te.

    Una buona CTA innesca la domanda. È rilevante per la pagina. È personale e invitante. È una leggera spinta che fa la differenza. 

2 cose da rimuovere…

Sono presenti ovunque nelle pagine dedicate ai servizi. Se hai anche solo uno di questi, probabilmente puoi migliorare i risultati semplicemente rimuovendo questi elementi.

  • Caroselli e presentazioni
    Sebbene i graphic designer sostengono che questi “consentono ai visitatori di fare clic per vedere di più”, ciò che in realtà fanno è “nascondere le cose finché il visitatore non fa clic”. Non abbiamo mai visto dati che suggeriscano che gli slider abbiano successo. Al contrario, abbiamo visto molti dati che dimostrano che non lo sono. Perchè non rendere le cose più facili da vendere? Perchè non impilare semplicemente questi elementi in modo che i visitatori possano vederli semplicemente scorrendo?

  • Icone di condivisione sociale
    Ti aspetti che i visitatori condividano la tua pagina di vendita? Quasi sicuramente non lo faranno.
    Questo è uno dei classici errori di integrazione dei social media. Aggiungono rumore visivo senza aggiungere valore.

La perfetta pagina servizi di un sito B2B è indipendente

Attira i visitatori e li obbliga ad agire. Lo fa nello stesso modo in cui lo fa qualsiasi rappresentante di vendita: rispondendo alle domande, offrendo esempi e, infine, chiedendo l’azione.

Soprattutto, lo rende facile.

Se non ne hai uno sul tuo sito, potrebbe essere difficile immaginare l'impatto sul business. In questo momento, mentre leggi questa frase, le persone stanno cercando i tuoi servizi. Chi trovano? Stanno visitando le pagine web del tuo concorrente? Cosa stanno imparando?

È un po’ incredibile. Se non hai mai visto l'analisi dietro una pagina di vendita ad alte prestazioni, è drammatico. È un punto di svolta. Migliora le tue pagine di vendita e poi facci sapere come va.

Altri articoli

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gratuitamente
i nostri contenuti aggiornati sul web marketing!
ISCRIVITI